Referendum, Alfano: "Renzi fa bene a dire che non si dimette"

Era stato lo stesso Renzi a tirare in ballo la festa dell'Unità bolognese, insieme a Festareggio, come possibile sede del confronto sul referendum. Evviva la democrazia, si potrebbe dire, evviva una festa del Partito Democratico che tale proprio non è, evitando di dare la parola a chi è Padre della Repubblica Democratica perché la pensa diversamente.

L'Anpi è l'Associazione dei Partigiani d'Italia, quelli che con sacrificio e perdite di vite hanno fortemente contribuito alla costruzione dell'Italia libera e democratica.

Smuraglia rientrerà in Italia nei prossimi giorni ed esaminerà, con la Segreteria Nazionale, la situazione, si legge in una nota dell'Anpi che rileva peraltro, "che il tema della discussione, ossia le modalità della presenza dell'Anpi alle Feste dell'Unità, non è stato ancora seriamente affrontato e risolto".

"Abbiamo semplicemente fatto quello che abbiamo sempre fatto". Il Pd di Bologna è pronto a fare la propria parte: "Sarebbe orgoglioso di poter ospitare all'interno della propria Festa il dibattito, concordando con l'Anpi e con il Pd nazionale le modalità più efficaci per un confronto equilibrato e positivo".

Al Campovolo, ieri, è arrivato anche il ministro delle Infrastrutture Graziano Delrio che ha cercato di smorzare i toni della polemica e ha fatto visita allo stand dell'Associazione dei partigiani reggiani. "I toni di scontro vanno abbandonati, tra noi ci sono differenze ma questa è una occasione di lavoro comune per difendere il patrimonio della Costituzione".