Quindici incendi in due giorni, in Toscana bruciano 220 ettari

Quindici incendi in due giorni, in Toscana bruciano 220 ettari

Oggi tre incendi boschivi sono scoppiati nel corso della mattina, in meno di un'ora e mezzo, all'isola dell'Elba e a Manciano in provincia di Grosseto, a cui si è aggiunto un terzo a Viareggio e successivamente altri due ad Orbetello. Secondo una prima stima, la superficie boscata interessata è di circa 170 ettari, quella non boscata di oltre 50.

Nel comune di Orbetello le fiamme hanno bruciato 17 ettari di macchia mediterranea e uno e mezzo di terreni incolti, olivi e vegetazione ad Ansedonia e oltre 110 ettari di bosco alla Parrina. E poi l'Elba, colpita da due incendi che, praticamente in contemporanea, hanno minacciato due località dell'isola: un rogo è divampato nella zona occidentale dell'isola, in località Chiessi, e ha destato subito la preoccupazione di locali e villeggianti per la posizione ravvicinata ad alcune case.

Anche la Procura di Grosseto indaga sugli incendi che stanno devastando la Maremma. Da quanto è emerso anche due cabine elettriche sarebbero saltate e l'accesso alla spiaggia è stato chiuso per diverse ore; sarebbe stato richiesto l'intervento di elicotteri antincendio che via via hanno spento le fiamme, anche se queste avevano già provocato parecchi danni. A Magliano sono andati in fumo 20 ettari di campi abbandonati e mezzo ettaro di bosco. E' stata una domenica decisamente impegnativa per la sala operativa antincendi boschivi della Regione che è stata impegnata a coordinare i vari fronti di intervento, assieme ai vigili del fuoco e alle squadre dei volontari e dei Comuni. Non dovrebbero, al momento, esserci indagati. A Poggio Murella di Manciano invece, la superficie percorsa dalle fiamme è di 8 ettari di bosco e 20 di incolto. Superfici più contenute, invece, per l'incendio di domenica a Viareggio e per gli eventi che sabato hanno riguardato i territori di Montemurlo (Prato), Santa Maria a Monte e Casciana Terme Lari (Pisa), Pescaglia e Camaiore (Lucca).

Il periodo che va dal 1 luglio fino al 31 agosto è quello a più elevato rischio di incendi.

"Invitiamo i cittadini a tenere comportamenti prudenti nelle attività in prossimità dei boschi - afferma l'assessore regionale Marco Remaschi - e a segnalare subito un inizio di incendio al numero verde 800.425.425 della Regione Toscana, al 1515 del Corpo Forestale dello Stato o al 115 dei Vigili del Fuoco".