Palermo: le cause della crisi tra Zamparini e Ballardini

Palermo: le cause della crisi tra Zamparini e Ballardini

Tante sono le ragioni per cui Zamparini starebbe meditando su un clamoroso esonero che qualora si verificasse non sarebbe una novità, si ricordi quanto avvenne qualche stagione fa con Stefano Pioli, cacciato prima dell'inizio del campionato.

Embalo e Nestorovski sono rientrati alla base rosanero alla fine di due prestiti, mentre il difensore serbo è a tutti gli effetti il primo vero acquisto della sessione estiva di calciomercato. Maurizio Zamparini, presidente del Palermo, arrivato in Austria ha parlato dell'ingaggio del giovane giocatore. Erano previsti per oggi e domani altri acquisti che arriveranno. Di esterni destri ne abbiamo quattro: Vitiello, Morganella, Rispoli e Struna, ne manca uno a sinistra. Faggiano sta lavorando anche sul mercato di casa nostra che conosce molto bene. Sono bastate alcune scelte considerate cervellotiche nell'amichevole contro l'Al Wehda per mettere in pericolo la posizione di Davide Ballardini, che dal canto suo inizia a non poterne più dei continui sbalzi d'umore del presidente. Il difensore classe '89 di proprietà del Darmstadt è arrivato nel ritiro di Bad Kleinkirchheim per mettersi subito a disposizione del tecnico Ballardini.

Nella giornata di ieri il Palermo ha messo a segno il suo primo colpo in entrata. Rajkovic è una vecchia scommessa del Chelsea, dove però non ha mai trovato spazio.

La prima partita del Palermo in campionato si disputerà lunedì 22 agosto alle 20.45, quando al Renzo Barbera l'avversario sarà il Sassuolo.