Pakistan, Quetta, attentato terroristico: esplosione in un ospedale, almeno 30 morti

Pakistan, Quetta, attentato terroristico: esplosione in un ospedale, almeno 30 morti

Tra le vittime, secondo la tv Ary News, ci sono 25 avvocati e due giornalisti. Ecco le immagini diffuse su Twitter da RuptlyTv. Il ministro, Rehmat Baloch, ha confermato che si è trattato di un attacco suicida. Oltre 50 persone stavano entrando nel reparto di emergenza dell'ospedale quando è esploso un ordigno. Non è ancora chiara, invece, quale sia la matrice a seguito del fatto che nessuna formazione terroristica ha rivendicato al momento il massacro.

Molte vittime, almeno 18, sono avvocati che si erano recati in ospedale dopo l'uccisione prima dell'attentato del presidente della loro associazione in Baluchistan, Bilal Anwar Kasi.

Poi, mentre la notizia dell'omicidio dell'eminente legale si era fulmineamente diffusa negli ambienti giudiziari della città, ha ordinato ad un kamikaze di mescolarsi fra la folla di avvocati e giornalisti riunitasi vicino al Pronto Soccorso dell'Ospedale civile di Quetta per seguire da vicino la tragica vicenda.

Tra il feriti c'è anche l'ex presidente della Bba, Baz Mohammad Kakar.

Le azioni di oggi, finora non sono state rivendicate, ma gli investigatori ritengono possa essere opera di al-Qaeda o dei guerriglieri separatisti, anche se prevale la prima ipotesi, che operano nella provincia, sita al confine con l'Afghanistan e l'Iran. Meno di una settimana fa era stato assassinato Jahanzeb Alvi e a giugno era stato raggiunto da colpi di arma da fuoco il direttore del'università di diritto, Amanullah Achakzai.

Il premier, Nawaz Sharif, ha condannato l'attentato e ha detto che "non permetterà a nessuno di perturbare la pace". Novantatré persone sono rimaste uccise nell'attacco suicida, ma il numero potrebbe salire ulteriormente.