Novità auto: Peugeot: la carrozzeria Castagna firma la nuova 508 RXH Gris

Novità auto: Peugeot: la carrozzeria Castagna firma la nuova 508 RXH Gris

Sono passati due anni da quando l'atelier Castagna ha reso unica una Peugeot 508 RXH, facendo uso di legno di rovere, pelle, cuoio, tweed, Alcantara...

Peugeot 508 RXH Castagna Gris è una vettura speciale dalla caratterizzazioni estetiche uniche e originali.

La storia dell'ambizioso progetto alla base della vettura che viene raccontato direttamente da Acampora, parte da un biglietto risalente al lontano Natale del 1987 dedicato alla signora Agata, che annunciava una sorpresa per la primavera successiva in occasione del suo compleanno, ovvero un'auto speciale, una vettura realizzata per sognare. Non è stato rivelato e probabilmente non lo sapremo mai. Questa speciale Peugeot 508 RXH non passerà certo inosservata per le vie del centro di Milano, nel quale può accedere grazie alla sua tecnologia ibrida elettrico-diesel. Il risultato è stato talmente stupefacente che Automobiles Peugeot aveva deciso di rendere immortale la Peugeot 508 RXH Castagna ospitandola nel Museo de l'Aventure Peugeot, portando un po' di italianità in un luogo culto dell'automobile francese.

Agata è un architetto di carattere forte, con la passione per la fotografia, da sempre nel settore della moda per tradizione familiare.

L'indeterminazione nella scelta di un unico colore esterno permette finalmente il desiderio del designer, di realizzare una fiancata diversa dall'altra.

La carrozzeria ha, inoltre, parti di colore separate con modanature in legno fossile e profili antiurto verniciati in color alluminio.

La vettura è equipaggiata anche con un kit aerodinamico e cerchi di lega da 19 pollici. L'abitacolo presenta per i rivestimenti un patchwork di ben otto materiali speciali, con sfumature di grigio con riflessi marroni che si sposano al nero intenso dei tessuti. Prima ancora di osservare la carrozzeria, buttate un occhio alle impunture degli interni, in filo azzurro di grosso calibro, che sottolineano ogni accoppiamento di materiale e sono le indiscusse protagoniste dell'inedita tecnica di sellatura usata per il cruscotto, i dettagli del tunnel e delle imbottiture. Esteso anche all'interno l'uso del legno fossile: il vano bagagli è rivestito con tre pannelli in essenza scura a riprendere il medesimo tono usati all'esterno e per i due inserti della plancia, toni chiari al centro per ricordare la similitudine con il tessuto interno. Ma il particolare più ricercato si trova sul lato passeggero sulla plancia: un intarsio prezioso di legni colorati, metallo e madreperla che riporta il disegno contenuto in quel biglietto di auguri ad Agata diciottenne, da cui tutto era partito.