Nicotera (VV): Fermato il fratello della ragazza gambizzata

Nicotera (VV): Fermato il fratello della ragazza gambizzata

Dalla Stazione di Nicotera Marina, il giovane è stato poi trasferito nei locali dei carabinieri della Compagnia di Tropea e da lì nel carcere di Vibo in esecuzione di un provvedimento di fermo per come disposto dagli stessi militari dell'Arma coordinati dal pm della Procura di Vibo Valentia, Claudia Colucci.

Sarebbe stato il fratello a ferire ieri sera a colpi di fucile, a Nicotera, Marisa Putortì, di 21 anni.

A Nicotera, centro del vibonese invaso dai turisti nel mese di agosto, l'estate vive il suo momento migliore. A sparare é una persona da un'automobile di passaggio. A terra, ferita alle gambe, resta una ragazza di 21 anni, Marisa Putortì. Uno dei colpi ha quasi reciso l'arteria femorale della giovane, che ha perso molto sangue, ma le condizioni della ragazza non sarebbero apparse gravi. Tra le persone che le avevano prestato soccorso un infermiere ed un laureando in medicina, che erano riusciti a tamponare in qualche modo la copiosa emorragia.

Demetrio Putortì ha ammesso di aver sparato contro la sorella prima di chiudersi nel silenzio. La giovane, che lavorava nel bar davanti al quale é stata ferita, é stata operata la scorsa notte per la rimozione dalle gambe dei pallini di fucile. Le indagini si concentrano quindi sui dissidi familiari ed è così che sono scattate le manette nei confronti del fratello della ragazza.