Napoli, avanti tutta per Kalinic: contatti frequenti. Gabbiadini-Everton: l'agente è in Inghilterra

Napoli, avanti tutta per Kalinic: contatti frequenti. Gabbiadini-Everton: l'agente è in Inghilterra

"Ho parlato anche io con Kluivert, ds del PSG, e mi ha confermato quanto detto a Raffaele Auriemma".

Con un po' di ritardo, anche SKY si rende conto che le operazioni per Kalinic e Cavani presentano qualche "accennino" di problemi.

Al Napoli un attaccante con queste caratteristiche serve, Sarri ne è sempre stato convinto e ha provato a fare di necessità virtù, come è nel suo stile, senza alzare la voce, ma il tecnico toscano ha dato il via libera all'operazione, convinto che per giocare la Champions sia necessario avere un uomo più strutturato là davanti, più abituato a certi palcoscenici e in grado di piazzare il colpo senza che gli tremino le gambe. Se dovesse concretizzarsi a cessione del primo all'Everton, il club azzurro virerà tutto sul centravanti viola, già seguito in passato e considerato l'erede di Higuain. Ora il Napoli rischia di avere due giocatori che a gennaio potranno esercitare l'articolo 17 in caso di mancato rinnovo: Gabbiadini e Insigne. ADL e Della Valle sono soci in affare e qualcosa uscirà. Chiuse le porte a Cavani (abile comunicato di De Laurentiis ma non è proprio così...) e trattativa bloccata per Kalinic dopo le dichiarazioni di ieri di Sousa che l'ha tolto dal mercato, ora gli azzurri si ritrovano ad un bivio a pochissimi giorni dalla chiusura del mercato. La richiesta per Kalinic è molto alta: 20 milioni più Gabbiadini. La quadra è in mano alle due società e solo loro riusciranno a trovare un accordo definitivo. I rapporti telefonici vanno avanti e c'è stata una svolta nella trattativa.