Morto in Colombia il 22enne Amedeo Granelli: era volontario in una ong

Sinistro mortale per lo studente italiano di 22 anni. Altre cinque persone sono rimaste ferite.

Dopo aver frequentato il Liceo Galvani, Amedeo si era iscritto alla facoltà di Scienze internazionali a Forlì per poi specializzarsi alla Cattolica di Milano in Cooperazione internazionale, università che stava frequentando quando ha scelto di partire per questa esperienza.

Secondo quanto riferisce il giornale colombiano La Opinion nelle pagine web, l'incidente è avvenuto tra la via Aspasica e la Playa de Belén, a nord di Santander. La Ong è stata ideata da don Alvarez, sacerdote colombiano della Diocesi di Ventimiglia-Sanremo.

Parole di cordoglio anche da parte dalla vicepresidente della Regione Emilia Romagna, Elisabetta Gualmini: "La scomparsa improvvisa di Amedeo Granelli ci lascia tutti esterrefatti e profondamente addolorati". La fondazione ha come obiettivo salvare "tanti bambini senza futuro sfruttati nelle piantagioni di coca o arruolati come bambini soldato nei gruppi armati ai margini della legge: tutto questo a causa della guerra per il controllo del narcotraffico che in Colombia dura dagli anni 60". Amedeo portava avanti "i valori del dialogo tra i popoli, di scambio tra chi ha meno e chi ha di più e di solidarietà disinteressata".