Milan tutto nuovo? Ecco come cambia la dirigenza con Mendes

Questa cordata ha un socio di livello mondiale: Jorge Mendes, procuratore Fifa che potrebbe fare da intermediario nel caso di una possibile trattativa.

Un altro flirt per il Milan: sarà quello giusto? In attesa che la cordata cinese legata a Sal Galatioto e Nicolas Gancikoff facciano il passo decisivo per la firma del tanto atteso preliminare, entra in scena Jorge Mendes, il potente agente portoghese (in scuderia spiccano Mourinho e Cristiano Ronaldo) che ha da tempo avviato interessanti affari con la Cina. Come riportato da La Gazzetta dello Sport, in parallelo al gruppo rappresentato da Salatioto e Gancikoff ci sarebbe l'impero Fosun del magnate Guo Guangchang che, una volta scaduta l'esclusiva del sodalizio concorrente, tornerebbe alla carica per acquisire il 100% del Milan. Proprio in queste ore e probabilmente se verrà confermato non ad Arcore ma in Sardegna dove il presidente dovrebbe trascorrere le vacanze nel fine settimana.

I condizionali, però, sono d'obbligo: nella tormentata estate milanista, le voci per quanto insistenti non hanno mai trovato reale riscontro tant'è che dagli ambienti Finivest fioccano le smentite in tal senso.

Il gruppo ha acquistato Club Med, Cirque du Soleil, il Palazzo Broggi (ex UniCredit) a Milano, ma anche il Wolverhampton, club che milita nella Football League Championship (la serie B inglese) e che il Fosun vuole riportare subito in Premier. Con pericolose conseguenze anche per il mercato, ancora fermo a Vangioni e Lapadula.