Messico, la tempesta tropicale Earl provoca almeno 38 morti

Messico, la tempesta tropicale Earl provoca almeno 38 morti

Sono 38 i morti causati del violentissimo uragano Earl che sta mettendo in ginocchio il Messico. Ora, secondo quanto annunciato dalle autorità, la tempesta sta perdendo intensità.

Sono almeno 28 le persone morte in diverse frane nello Stato montuoso settentrionale, mentre altre 10 hanno perso la vita in quello costiero di Veracruz.

L'uragano Earl ha colpito anche la penisola dello Yucatan sull'Oceano Atlantico, dove si trovano famose località turistiche.

Devastazione e paura in Messico per una violenta tempesta tropicale che ha costretto all'evacuazione di centinaia di persone nelle zone costiere e nelle aree montuose del Paese. Nel Puebla le vittime note sono già ventinove mentre le famiglie sfollate sono addirittura più di cinquecento (da un comunicato ufficiale si apprende che in un giorno è caduto il quantitativo di pioggia di un intero mese). Una situazione drammatica a cui si potrebbe aggiungere l'arrivo di un ulteriore uragano che in queste ore si sta formando nel Pacifico (l'uragano Javier) e che potrebbe abbattersi sulla costa messicana nei prossimi giorni.