La Zublasing sfiora l'oro. Poi crolla ed è quarta

La Zublasing sfiora l'oro. Poi crolla ed è quarta

E' particolarmente amaro il quarto posto della carabina tre posizioni per l'azzurra Petra Zublasing, che dai 50 metri era un'autorevolissima candidata al podio e invece ha dovuto accontentarsi della medaglia 'di cartone'. Fa male sentirsi la migliore e arrivare al quarto posto soltanto perché fai un 8 nel colpo prima delle avversarie. Se non ho fortuna nello sport, immagino che ne avrò nella vita o nell'amore: "da qualche parte deve tornare".

LaPresse  Reuters
LaPresse Reuters

Davanti a lei la tedesca Engleder, oro, e le cinesi Zhang e Du, argento e bronzo. Così ora questa ragazza che avrebbe tutto per essere una campionessa, e su altri palcoscenici meno frequentati lo è stata, si ritrova nei panni soprattutto della fidanzata di Campriani, lui sì fuoriclasse anche a livello olimpico e pronto a confermarsi domani nella gara in cui fu oro a Londra, e di cui oggi è stata disputata la versione femminile. Niccolò è il tiratore più forte che abbia mai visto - ha ribadito la Zublasing - dobbiamo sempre vedere come va la giornata, ma per come l'ho visto allenarsi e per quanto ci tiene, meriterebbe almeno di stare sul podio. "Dico di sì, ma qualcuno dovrebbe parlare con chi sta sopra per far andare meglio la prossima volta".