La Francia e il burkini Prime multe a Cannes

La Francia e il burkini Prime multe a Cannes

Il burkini è "incompatibile con i valori della Francia", non è un costume da bagno ma "l'espressione di un'ideologia basata sull'asservimento della donna".

Secondo Valls, il costume da bagno islamico costituisce una "provocazione" ed una "visione arcaica" secondo cui le donne sono "indecorose, impure e che quindi dovrebbero essere completamente coperte". E' la presa di posizione, la prima, del premier francese Manuel Valls che esprime così sostegno per il bando emesso da alcuni comuni francesi per il burkini in spiaggia.

Anche il ministro per i diritti delle donne Laurence Rossignol si è schierata a favore della battaglia dei sindaci contro il burkini.

Finora tre città francesi hanno messo al bando il burkini per motivi di sicurezza dopo gli attacchi terroristici nel Paese.

Il direttore dell'Osservatorio nazionale contro l'Islamofobia ha accusato alcuni politici francesi di utilizzare il dibattito sul burkini per stigmatizzare l'Islam: "É terribile vedere un primo ministro soffiare sul fuoco invece di cercare di spegnerlo", ha commentato. La polizia tuttavia non può obbligare le donne ad abbandonare la spiaggia se indossano il burkini e la stessa persona può essere multata una sola volta al giorno.

Le tre bagnanti sanzionate, ha spiegato l'ufficio del sindaco, il repubblicano David Lisnard, hanno 29, 32 e 57 anni. "L'argomento dell'ordine pubblico è un buon argomento" per imporre il divieto al costume integrale, ha affermato alla radio Rtl il deputato di centrodestra Henri Guaino, ex stretto consigliere di Nicolas Sarkozy, secondo cui "nella situazione attuale è il momento di mettere fine a certi comportamenti".

"Il mio approccio è costituzionale, perché la nostra Carta garantisce a tutti la libertà di culto; liberale, perché esiste un diritto naturale che precede le leggi e le costituzioni; pragmatico, perché in Italia ci sono un milione mezzo di musulmani che io non posso certo considerare terroristi o fiancheggiatori dei terroristi; severo, perché ho espulso 9 imam in quanto c'è una differenza tra pregare e inneggiare all'odio e alla violenza". Il burquini non è un nuovo modello di costume da bagno, una moda, è la traduzione di un progetto politico, di una contro-società fondata notoriamente sulla sottomissione della donna. "A Boldrini tutto questo non interessa - attacca - chiacchiera su tutto ma quando vede queste donne zitta e mosca".

Nel videomessaggio su Facebook Salvini dichiara : "Un plauso ai sindaci che in Francia e in Corsica vietano il velo integrale in spiaggia".