La fine di Nexus: Google progetta di fare telefoni col proprio brand

La fine di Nexus: Google progetta di fare telefoni col proprio brand

Gli smartphone noti con i nomi in codice Marlin e Sailfish, pertanto, seppur realizzati da HTC, saranno venduti come telefoni Google. Nel mentre arrivano alcune conferme su questo rumor direttamente dai prototipi dei nuovi Nexus che abbiamo visto di recente, dove non appare il brand Nexus ma una semplice G di Google.

I prezzi sopra riportati si riferiscono alle versioni da 32 GB, tuttavia, la fonte non confermata afferma che il Nexus Sailfish potrebbe avere una variante da 64 GB, ma non ci sono ancora informazioni sul prezzo.

Secondo un rapporto del The Telegraph pubblicato nei mesi scorsi, Google sta progettando di lanciare almeno un proprio smartphone entro la fine di quest'anno.

Come riportato da Tutto Android, pare che entrambi gli smartphone possano essere alimentati dal nuovo processore Qualcomm Snapdragon 821, successore del già esistente Qualcomm Snapdragon 820 presente attualmente su diversi top gamma tra cui LG G5 e Samsung Galaxy S7. Chi acquisterà uno smartphone marchiato direttamente da Google, in pratica, otterrà prima di ogni altro smartphone gli aggiornamenti del sistema operativo Android. Questo perché gli aggiornamenti non richiederanno modifiche del produttore e la successiva approvazione da Google prima che diventi disponibile per il download e l'installazione da parte dell'utente finale. Non è però chiaro quale direzione prenderà l'azienda, dal momento che negli ultimi anni ha identificato i Nexus come entità hardware separata. Quanto emerso in queste ore sarebbe sostanzialmente in linea con ciò che Sundar Pichai, CEO di Google, ha dichiarato in occasione dell'ultima edizione della conferenza I/O: l'azienda sembra voglia agire in maniera ancora più indipendentemente rispetto alla personalizzazione dell'interfaccia.