Juventus, Higuain: "Via da Napoli per colpa di De Laurentiis"

"De Laurentiis mi ha spinto ad andare via" - "Il mio rapporto col presidente del Napoli?". Ha fatto una scelta e mi ha dato molta amarezza perché mi aspettavo che facesse almeno una telefonata prima di iniziare le visite mediche. "Ora penso solo alla Juventus".

CALCIO "Non avevo voglia di rimanere un minuto di più con De Laurentis".

Ma Gonzalo è andato anche oltre, ringraziando l'ex tecnico Sarri che non era stato certamente tenero nei suoi riguardi: "È stata una mia scelta restare in silenzio e non pensare a tutto quello che stava succedendo".

IL RAPPORTO CON SARRI - "E' stata una scelta mia stare tranquillo, in silenzio e sfruttare la vacanza con la mia famiglia e i miei amici. Gli mando un saluto da qui se si è dispiaciuto per questo". Gli chiedo scusa se si è arrabbiato per questo, non è stato nulla di speciale nei suoi confronti.

Atterrato intorno alle 10.30 di questa mattina all'aeroporto di Caselle dove è stato accolto da un folla festante, Higuain si è subito diretto al centro medico bianconero, prima di parlare ai microfoni di JTV, il canale ufficiale della Juventus, dove ha confermato la sua felicità per il trasferimento e dove si è detto pronto per la nuova avventura "È una bellissima sensazione". Un grandissimo saluto a loro, ho ricevuto tanti insulti, ma capisco la loro rabbia. "Ringrazio tutti dell'accoglienza. Sono in una squadra di grandissimi giocatori e spero di sfruttarla al massimo". "C'è pure una foto mia dentro". Higuain appartiene ormai al passato. "Non ci piangiamo addosso: perdiamo il centravanti più forte del mondo ma siamo forti anche senza di lui, non ci possono essere alibi".

DIFESA FORTISSIMA. "La difesa della Juve è fortissima". Sono questi i motivi per cui sono qui: voglio fare una grande stagione.

SCELTA JUVE - "E' una grandissima squadra: hanno una mentalità vincente e un progetto". Prosegue: "Manduzkic? Non ci saranno problemi, la Juventus vince col collettivo non con il singolo". Dybala? Ho giocato con lui nella nazionale argentina, ho parlato della Juve con lui.