Inter, Mancini addio: Thohir lo manda via. Arriva De Boer

Inter, Mancini addio: Thohir lo manda via. Arriva De Boer

La separazione tra il tecnico è il club è ad un passo.

Il contratto tra Roberto Mancini e l'Inter è stato risolto.

Dopo il 6-1 del Tottenham, la proposta di rinnovo: ma le condizioni? La società sta trattando la buonuscita di Mancini, pronto Frank De Boer. Il sereno tornato sull'Inter era solo un raggio di sole molto flebile, non sufficiente a spazzare via le nuvole minacciose. Sviluppi potrebbero esserci brevi ma è più probabile che si resti così all'inizio della stagione e si ragioni poi per il prossimo anno. Perché uno che vince quattro "scudetti" consecutivi appena si siede in panchina (e prima ancora da calciatore diventa campione d'Europa e del mondo con il proprio club) non può non essere definito tale. L'ultima immagine che abbiamo di lui è quella dell'uomo che ha buttato uno scudetto già vinto, pareggiando alla giornata conclusiva della stagione contro la penultima in classifica, il de Graafschap, e facendosi scavalcare dal Psv Eindhoven.

C'è di più: la questione fondamentale ha riguardato anche il contratto dell'allenatore nerazzurro. Il Corriere dello Sport riporta infatti che il giocatore abbia già preso la decisione sul suo futuro: vuole giocare nell'Inter. Specie da quando all'Inter è arrivato Kia Joorabchian, il potente procuratore che fa da consulente a Suning per lo Jiangsu. La frattura durata un'estate, in primis con Thohir, non è stata risanata e le rispettive strade si sono separate nel peggiore dei modi. Il finale, come si suol dire, è obbligato.