Hillary vola nei sondaggi: "12 punti davanti a Trump"

Hillary vola nei sondaggi:

Storicamente, le elezioni negli Stati Uniti si vincono e si perdono in base a quanti elettori riesci a portare alle urne. La campagna presidenziale 2016, per assurdo, potrebbe essere decisa da una caccia su Pokemon Go.

Trump non ha quindi mancato di attaccare la rivale Hillary Clinton, che tradizionalmente registra alti consensi tra i neri, affermando che "nessun gruppo è stato danneggiato di più dalle politiche di Hillary Clinton che gli afroamericani "e prevedendo che, se eletto presidente, alla fine del primo mandato avrà dalla sua parte "il 95% del voto afroamericano". Nel mese di luglio la democratica ha surclassato Donald Trump nelle spese elettorali, anche se lo scorso mese i due candidati hanno raccolto una cifra simile (90 mln la prima, 82 il secondo). Anche per questo, entrambi i candidati alla presidenza hanno deciso di realizzare le loro rispettive app.

Per i suoi avversari, l'uscita dal giardino di casa elettorale su cui ha sempre puntato, quello della maggioranza bianca operaia e della piccola borghesia, dimostra il fiato corto di Trump, dato in difficoltà negli ultimi sondaggi per la corsa alla Casa Bianca. Non si capisce bene perché ai supporter di Trump dovrebbe interessare la Brexit, se non come lotta contro i poteri forti, che nel caso degli USA sono incarnati dal governo stesso. Secondo quanto risulta dall'ultimo sondaggio Reuters - Ipsos, invece, i punti sarebbero diventati 12.