Donazioni per il terremoto: Laura Pausini risponde a Fiorello

Donazioni per il terremoto: Laura Pausini risponde a Fiorello

Quindi occhio a chi organizza questi spettacoli": "queste le parole usate da Fiorello per esprimere il suo totale dissenso per gli eventi a favore delle popolazioni colpite dal terremoto (LEGGI ANCHE: "FIORELLO CONTRO GLI SPETTACOLI PER I TERREMOTATI, SCOPPIA LA POLEMICA [VIDEO]). Il video ha generato non poche polemiche: in molti hanno chiesto chiarimenti a Laura Pausini in merito alla sua iniziativa, 'Amiche per l'Abruzzo'; la risposta della cantante non si è fatta attendere:: "In questi giorni così tristi e di notizie che ci rendono impotenti e impauriti, insicuri di fronte alla migliore maniera di aiutare chi ha bisogno, ho ricevuto molti messaggi sui miei social che mi chiedono come sono stati impiegati i soldi donati ad #AmichePerlAbruzzo - ha scritto Laura Pausini sul suo profilo Facebook -". Per non parlare poi di evitare di mettere persone - che ci mettono la faccia e si prodigano per fare del bene - nella condizione di doversi pure difendere da accuse infondate. Dopo il video dello showman in cui raccomandava di stare lontani dagli spettacoli pro-terremotati e di versare aiuti in denaro privatamente - video pubblicato su Facebook -, sempre dal social network gli risponde Laura Pausini citando l'esempio virtuoso di "Amiche per l'Abruzzo" (nel video sotto), maxi concerto a San Siro con 43 artiste e 60.000 spettatori. "Perché se organizzi uno spettacolo, poi per farlo devi spendere dei soldi. alla fine non devolvi tutto, ma 'tutti' meno le spese". Amiche per l'Abruzzo è stata costantemente supervisionata dalle madrine dell'evento: Laura Pausini, Fiorella Mannoia e Gianna Nannini si sono occupate personalmente di controllare, con l'aiuto di avvocati e commercialisti, che dei soldi donati fosse fatto buon uso. In questi anni ho cercato di aggiornarvi con comunicazioni sui miei siti e chiedendo anche alla stampa di riportare in maniera più evidente i dati delle donazioni. Non ci siamo affidate a nessuno se non a noi stesse. In sintesi, dopo l'esibizione di molti super big del pop (da Jovanotti a Zucchero, per citarne due) sono stati devoluti 4.315.822 euro per la costruzione di dieci scuole nelle zone interessate dal sisma, l'ultima delle quali sarà inaugurata il mese prossimo. Noi siamo persone serie e puntigliose. Abbiamo seguito con attenzione e amore queste donazioni.

Dal dvd è arrivato ancora di più (un milione e 764 mila euro), usato per la foresteria dell'università, l'ultimazione della facoltà di scienze e per un progetto della San Vincenzo.