Corea del Nord. Kim Jong-un giustizia con contraerea due funzionari

Corea del Nord. Kim Jong-un giustizia con contraerea due funzionari

Il leader nordcoreano Kim Jong-un ha fatto giustiziare in pubblico, a inizio mese e con l'ausilio del fuoco della contraerea, due primari funzionari di vertice del regime.

Nel primo caso si tratterebbe di Hwang Min, ex ministro dell'Agricoltura, verosimilmente a causa delle "proposte di riforma da lui sostenute, viste come sfida diretta alla leadership di Kim Jong-un". Secondo Seul, a portare nelle maglie dell'ultimo ciclo di epurazioni Yong Jin sarebbe stato il suo comportamento durante un incontro presieduto dal dittatore, durante il quale il funzionario si sarebbe appisolato. I due funzionari sono stati giustiziati pubblicamente, in un'accademia militare di Pyongyang e sotto la supervisione del 'giovane generale'.

Il ministro dell'Istruzione Yong-jin, 63 anni, sarebbe dunque responsabile del 'crimine' di "mancanza di rispetto".

Nel mese di febbraio, era stata diffusa la notizia che un altro ufficiale militare della Corea del Nord, Ri Yong-gil, era stato ucciso, ma pochi mesi dopo, a maggio, l'uomo è stato visto al Congresso del partito dei lavoratori. I due sarebbero stati fucilati utilizzando una mitragliatrice anti aerea.

A darne notizia è stato - tra le varie testate e agenzie - il Corriere della Sera che, nonostante spari la notiziona nel titolo, poi corre a precisare di come si tratti di voci che devono trovare conferme. Hwang era stato rimpiazzato nel giugno scorso da Ko In-ho nel corso di una sessione dell'Assemblea Suprema. E' stato arrestato sul posto, interrogato con intensità dal ministero dela Sicurezza statale. Kim Jong-un, dopo l'arrivo al potere, ha epurato una serie di figure del regime che erano in auge ai tempi del padre, Kim Jong Il. Daltronde l'esecuzione di alti funzionari in Corea del Nord non è un segreto.