Coppia di turisti russi ricercata in tutta la Riviera per omicidio preterintenzionale

Coppia di turisti russi ricercata in tutta la Riviera per omicidio preterintenzionale

L'uomo è morto domenica sera, dopo un litigio con due turisti dell'Est Europa, uomo e donna di circa 60 anni, probabilmente russi. I toni si scaldano finché la coppia non esce dal negozio. I due turisti sono ancora ricercati e rischiano l'imputazione per omicidio preterintenzionale. Il titolare del negozio, infastidito dal loro atteggiamento, ha inveito nei confronti della donna che è stata difesa dal suo compagno. La Questura di Rimini in queste ore sta cercando i due stranieri, sui sessant'anni entrambi, per interrogarli sull'accaduto. Il commerciante però, sembra che abbia seguito fuori i due turisti, e che la discussione iniziata poco prima sia proseguita in strada, finché il 74enne non è caduto a terra, pare, dopo aver tirato il braccio alla turista che, secondo la descrizione fatta alla Polizia dalla moglie della vittima, si appoggiava a un bastone da passeggio. Il commerciante è arrivato in ospedale già in gravi condizioni ed è spirato poco dopo. Il magistrato di turno, che ha ipotizzato il reato di omicidio preterintenzionale, ha disposto l'autopsia sul corpo di Sammarini, che pare già soffrisse di cuore, per accertare con esattezza le cause del decesso. E' in fase di elaborazione da parte della polizia scientifica il video estrapolato da una telecamera di sorveglianza di un esercizio commerciale in cui si notano i due soggetti (Agi).

Al momento dell'alterco l'uomo - di corporatura robusta e con i capelli corti brizzolati - indossava una polo arancione e un paio di bermuda. Intanto la Questura sta controllando gli hotel della zona per identificare la coppia dell'Est, della quale ha alcune foto estrapolate dalle telecamerte di videosorveglianza. La donna è di corporatura normale, ha i capelli castani a caschetto, e indossava un vestito rosa-fucsia con le spalle scoperte e, forse una borsetta bianca piccola a tracolla.