Cassano-Sampdoria, è rottura: "Fuori rosa? Per me no problem, resto qui"

Cassano-Sampdoria, è rottura:

Il problema, casomai, è di Ferrero e Romei: "Posso anche restare a casa e non giocare, questo è un problema loro". Romei per la mia situazione.

Antonio Cassano in un'intervista ai microfoni di Sky prova a spiegare la situazione venutasi a creare con la Sampdoria.

Cassano però rischia una stagione da fuori rosa ufficiale o virtuale che sia il provvedimento. Ma sarà anche un revival di quel 20 maggio 1992 quando Samp e Barcellona si affrontarono nella finale di Coppa dei Campioni a Wembley. "Io fuori rosa? E' un problema loro, io sono tesserato per la Sampdoria, ho fatto 5 anni da fuori rosa in tutte le squadre, posso benissimo anche stare qua, anzi sono piu' felice, perche' sono fuori rosa nella squadra che amo, sto a casa, ma e' un problema loro, non mio". Non ho motivo di andare via, ho fatto tutto per tornare. Poi il faccia a faccia con il presidente blucerchiato, Massimo Ferrero, ha rallentato una separazione che ora sembra inevitabile.

Stavolta la frattura tra Antonio Cassano e la Sampdoria pare proprio difficile da ricomporre. Io non ho creato problemi. Mi parlavano tramite i giornali e mi dicevano ero addirittura l'ottava scelta. Ma ripeto: "se volete sapere come stanno le cose, chiedete ai dottori".