Camorra, arrestato latitante in Spagna: si nascondeva in un resort di lusso

Il latitante Salvatore Mariano, 40enne napoletano, considerato esponente di clan della camorra è stato arrestato in Spagna dai carabinieri. Già iniziate le procedure per l'estradizione.

Era ricercato da un pezzo ed era riuscito a sfuggire alla cattura in una operazione condotta dai carabinieri nel marzo scorso. Il quarantenne è accusato di narcotraffico con l'aggravante del metodo mafioso.

I carabinieri del comando provinciale di Napoli l'hanno però rintracciato e poche ore fa, in collaborazione con la polizia spagnola, hanno fatto irruzione nella struttura e tratto in arresto il latitante. Nel 2009 era stato arrestato Marco Mariano: dalla fine degli anni '80 fino alla fine degli anni '90 il boss era stato il fratello Ciro, poi arrestato nell'ambito di un'indagine sul clan Mariano condotta dall'allora capo della squadra mobile Giuseppe Palumbo e condannato all'ergastolo. Un proiettile vagante uccise il romeno Petru. L'uomo era latitante dallo scorso 2 marzo, quando era sfuggito alla cattura durante l'operazione "Cartagena", portata a termine dai Ros dei carabinieri lo scorso 2 marzo mettendo a segno 33 persone e sequestrando beni per 20 milioni di eruo. I militari hanno notificato a Mariano l'ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Tribunale di Napoli su richiesta della Dda.