Brescia: cadavere trovato in un cassonetto, si tratta di un trans

Brescia: cadavere trovato in un cassonetto, si tratta di un trans

Il cadavere di una transessuale dentro ad un cassonetto per la raccolta dell'erba. Il suo corpo non presentava evidenti segni di violenza. Il ritrovamento del cadavere in un cassonetto, secondo quanto evidenziato dal quotidiano Il Giorno online sarebbe avvenuto in zona Torricella, sulla strada che porta a Cellatica. Le indagini sono affidate ai carabinieri.

Solo un mese fa, un episodio analogo si era registrato a Roma, dove il cadavere di un transessuale brasiliano di 30 anni era stato ritrovato in un sacco dell'immondizia abbandonato nel quartiere di Settecamini.

Le forze dell'ordine hanno provveduto ad effettuare i consueti rilievi mentre sul corpo di Marta Baroni è stato disposto l'esame autoptico che potrebbe chiarire le cause della morte, non si esclude che possa essere deceduta per problemi inerenti alla droga. La madre della donna ne avrebbe denunciato la scomparsa 24 ore prima del ritrovamento.