Bologna, escort assassinata in hotel: fermato il presunto assassino

Bologna, escort assassinata in hotel: fermato il presunto assassino

Un uomo di 56 anni di Argenta, nel ferrarese, Claudio Villani, con precedenti specifici, è stato fermato ieri dai carabinieri con l'accusa di aver ucciso con trenta coltellate e particolare efferatezza una prostituta in un albergo di San Pietro in Casale (Bologna).

Oltre agli indizi sul luogo del delitto, a portare tutti i sospetti su Villani è stato anche il suo background: l'uomo infatti non era nuovo alle vicende di violenze su prostitute. Era ancora a bordo dell'auto della vittima.

Nella sua visione del mondo Claudio Villani, classe 1960, aveva quei famosi problemi con l'altro sesso anche nel 1976 quando, nemmeno diciassettenne, ammazz una ragazza di 27 anni, madre di una bambina di quattro, che aveva rifiutato le sue avance. Diverse le coltellate inferte sulla donna. Il presunto killer sarebbe poi fuggito in macchina. Un incontro che le è stato fatale.

Il 57enne, già noto alle forze dell'ordine, è stato arrestato mentre si trovava alla guida dell'automobile della vittima, Barbara Fontana. I militari hanno notato l'auto, che era ricercata, e lo hanno seguito bloccandolo. Entrambi si sono registrati e hanno consegnato i documenti.

Alle 7 di venerdi mattina, la cameriera è entrata nella stanza per rassettarla, ma vedendo la donna coperta dalle lenzuola ha pensato dormisse. A rimetterci la vita è una escort bolognese di 47 anni, Barbara Fontana. Alle 17,30 una donna si è presentata al bar dicendo di avere una camera e senza passare per la reception, che era momentaneamente scoperta, è salita in camera.