Bankitalia, sofferenze in calo:197,9mld

Bankitalia, sofferenze in calo:197,9mld

Sono scese leggermente le sofferenze delle banche italiane in giugno, sia a livello netto sia a livello lordo. Quelle lorde, a fine giugno, ammontavano a 197,909 miliardi di euro, rispetto ai 199,994 miliardi di maggio. Questo è quanto si legge dal report pubblicato stamane da Banca d'Italia che ha evidenziato, comunque, un aumento su base annua delle sofferenze lorde, espansione però in decelerazione dal +3,2% del mese precedente a +1,1%.

In crescita a giugno su base annua dello 0,6% (contro lo 0,8% di maggio) i prestiti al settore privato corretti per tener conto delle cartolarizzazioni e altri crediti ceduti e cancellati dai bilanci bancari.

In generale flessione anche i tassi di interesse.

I tassi d'interesse sui finanziamenti erogati nel mese alle famiglie per l'acquisto di abitazioni, comprensivi delle spese accessorie, rileva ancora Bankitalia, sono stati pari al 2,55% (2,61 nel mese precedente); quelli sulle nuove erogazioni di credito al consumo all'8,11% (8,32 nel mese precedente).

Restano stabili i prestiti alle famiglie mentre sono in calo quelli alle società. I tassi passivi sul complesso dei depositi in essere sono stati pari allo 0,45 per cento (0,46 per cento a maggio).

A giugno il tasso di crescita sui dodici mesi dei depositi del settore privato è stato pari al 3,4 per cento (3,2 per cento a maggio).