Australia, turista inglese uccisa al grido di Allah Akbar arrestato 29enne francese

Australia, turista inglese uccisa al grido di Allah Akbar arrestato 29enne francese

Un cittadino francese di 29 anni ha accoltellato a morte una ragazza britannica di 21 anni e un uomo britannico di 30 anni in un ostello del Queensland, in Australia.

L'uccisione che è avvenuta nella serata australiana è stata portata a termine da un giovane francese, di cui si disconoscono ancora le generalità, che era nel paese con un visto turistico. L'incidente si è verificato in un ostello della gioventù nella cittadina di Home Hill, nel nord est dell'Australia.

L'attacco che per ora non è stato commentato da organismi ufficiali ha gettato nel panico l'intera Australia. Si sa che la giovane vittima dell'attacco, deceduta a causa delle ferite, si chiamava Mia Ayliffe Chung. Al momento, non risulta che l'aggressore, giunto in Australia da circa tre mesi, abbia o abbia avuto contatti con l'Isis o con gruppi jihadisti, e sembra che abbia agito da solo, ha detto il vice capo della polizia del Queensland, Steve Gollschewski.

Un altro uomo, intervenuto per difendere i turisti presenti dall'aggressore, è rimasto gravemente ferito, riporta la Bbc.

L'assassino che è stato ferito successivamente dagli uomini delle forze dell'ordine, si ritrova ricoverato nel locale ospedale, piantonato dai poliziotti, nelle prossime ore dovrebbe essere sentito dalle autorità giudiziarie. Il grido "Allah Akbar" dell'uomo è stato confermato anche dalle registrazioni delle telecamere poste sugli elmetti degli agenti accorsi sul posto. Ma la sua vita è stata stroncata da quella che la polizia del Queensland ha definito in un tweet "una violenza senza senso".