Anela, Pietro Mavuli ha ucciso a coltellate la madre Antonia Luigia Dettori

Anela, Pietro Mavuli ha ucciso a coltellate la madre Antonia Luigia Dettori

Per i carabinieri dell'Arma non ci sono dubbi: è stato Mavuli ad accoltellare la madre "verosimilmente in un raptus omicida", si legge in una nota diffusa oggi dal Comando provinciale di Sassari che ha in mano le indagini e già sera ha disposto l'arresto dell'uomo. E' accaduto nella notte ad Anela, dove P. M., 63enne, ha inferto numerose coltellate al petto della madre malata, A. L. D., poi si è barricato in casa minacciando il suicidio. Era incosciente ma respirava ancora. Entrambi sono stati trasportati all'ospedale di Nuoro dove la donna, che aveva perso molto sangue, e' deceduta.

Il delitto, secondo una prima ricostruzione dei carabinieri, è avvenuto al culmine di una colluttazione nell'abitazione dell'anziana. Il figlio Pietro Mavulli, pensionato di 63 anni, era nella stanza accanto in stato confusionale anche lui ferito.

Ieri sono stati i vicini di casa a lanciare l'allarme, con una telefonata alla stazione dei carabinieri di Bono.

Tragedia in famiglia nella provincia di Sassari. L'anziana donna è morta per via di un'emorragia in seguito alle coltellate ricevute.