Aerei della guardia costiera intercettano due diportisti in zone protette

Aerei della guardia costiera intercettano due diportisti in zone protette

È stato proprio l'equipaggio dell'ATR42 della Guardia Costiera, ad intercettare - nell'ambito delle consuete attività di vigilanza e pattugliamento - due natanti da diporto ancorati all'interno della zona "A" (zona di massima protezione) dell'Area Marina Protetta (in prossimità dello scoglio del Catalano). I responsabili sono stati raggiunti, identificati e deferiti all'Autorità giudiziaria.

La tutela dell'ambiente marino e la protezione della fascia costiera, in particolare nelle acque delle aree marine dei parchi naturali, costituisce infatti uno dei principali compiti delle Capitanerie di porto e della Guardia Costiera che opera su precise direttive del Ministero dell'Ambiente, della tutela del territorio e del mare, dov'è operativo il "Reparto Ambientale Marino" del Corpo.

La tutela dell'ambiente marino rientra tra gli obiettivi dell'operazione "Mare Sicuro" che, insieme alle attività di ricerca e soccorso e le attività di controllo sulla filiera ittica, mirano a garantire la sicurezza in mare e la giusta fruizione del bene pubblico. Anche in questo caso i responsabili sono stati identificati e sanzionati. Le attività di vigilanza e monitoraggio proseguiranno anche nei prossimi giorni.