Roma, la prima giunta di Virginia Raggi approva l'assestamento del bilancio

Roma, la prima giunta di Virginia Raggi approva l'assestamento del bilancio

Stabilita in 400 euro la multa per centurioni e risciò fuori legge: Raggi domani firmerà un'ordinanza.

A un mese esatto dalla travolgente vittoria elettorale di Virginia Raggi, la sindaca riunisce per la prima volta la sua giunta per gettare le basi della Roma che sarà. "Questo - spiegano fonti del Campidoglio - perché la giunta M5S punta a eliminare quelle che vengono ritenute 'poste fantasma: impegni approssimativi e poco chiari, senza alcuna natura giuridica, presi dal Comune negli anni precedenti e che ammontano a diverse decine di milioni di euro". E ancora: "Per noi il patrimonio pubblico dev'essere considerato nell'interesse e per le esigenze dei romani e della città, per questo vogliamo portare a completamento il censimento patrimoniale di Roma e lo vogliamo fare il più presto possibile". "Ho deciso di invitare anche i consiglieri di maggioranza poiché ritengo sia fondamentale lavorare da squadra, condividendo ogni misura per risollevare Roma", ha scritto la sindaca su Facebook. Nella loro prima settimana di lavoro gli assessori si sono insediati nelle loro sedi, si sono dedicati ad incontri conoscitivi e hanno iniziato ad affrontare le prime questioni sul tavolo: dalla situazione del Baobab che ha interessato la responsabile del sociale Laura Baldassarre all'Estate Romana a cui si è dedicato Luca Bergamo. Le linee programmatiche, da presentare sempre in Assemblea Capitolina, sono, invece, slittate alla prossima riunione per mancanza di tempo, ha reso noto il vicesindaco Daniele Frongia. "Poi valuteremo lo straordinario". "Le Olimpiadi non erano una priorità prima e non lo sono nemmeno ora". "Una follia approvare l'assestamento di bilancio prima di illustrare le linee programmatiche", per il capogruppo Fdi-An Fabrizio Ghera. "Subito dopo l'estate", ha annunciato il primo cittadino. All'ordine del giorno ci sarà proprio "la rinegoziazione del debito".