Microsoft pronta a tagliare migliaia di posti di lavoro

Microsoft pronta a tagliare migliaia di posti di lavoro

Alla fine dell'anno fiscale 2016 Microsoft aveva 114.000 dipendenti a tempo pieno, di cui 63.000 in Usa. Le pratiche adottate da Microsoft per incentivare la diffusione del sistema operativo tornano sotto i riflettori dopo la diffusione della notizia di due (ulteriori) procedure legali avviate nei confronti della casa di Redmond.

La mossa è legata alle difficoltà del settore della telefonia mobile di Microsoft con le vendite che non sono mai riuscite a decollare veramente. Il colosso di Redmond ha annunciato il licenziamento di 2.850 dipendenti, pari al 2,5% della forza lavoro totale.

Una profonda ristrutturazione della divisione mobile di Microsoft giustificata dai risultati deludenti ottenuti nel corso degli ultimi trimestri.

Satya Nadella
Satya Nadella

L'analista di Forrester Research Frank Gillett ha detto al momento dei tagli ai posti di lavoro dello scorso anno: "Nokia ha portato Microsoft nel business hardware dove nessuno stava scommettendo su Windows Phone, ma a caro prezzo". Il taglio al personale annunciato nel mese di maggio si è concentrato sul personale della divisione smartphone, compresi i 1350 lavoratori impiegati in Finlanda, ex-dipendenti Nokia.

Attraverso questo post pubblicato sul proprio forum di supporto in lingua inglese, Microsoft conferma ufficialmente quanto vi avevamo riportato in anteprima alcuni giorni fa (vedi qui), ovvero che d'ora in avanti i "vecchi" dispositivi mobili nati con Windows Phone 8.x non riceveranno più nuove release della Build 10586.x di Windows 10 Mobile attraverso il Windows Insider Program.