Catania, sarà Rigoli il nuovo tecnico

Catania, sarà Rigoli il nuovo tecnico

Oggi è il giorno di Pino Rigoli. L'allenatore avrebbe comunicato la scelta a Peppino Tirri, attuale vice-presidente dei biancazzurri che a malincuore avrebbe accettato.

Nei giorni scorsi radio mercato ha nuovamente avvicinato all'Akragas l'attaccante catanese Andrea Di Grazia, ipotizzando uno scambio di giocatori che lo coinvolgesse nell'ottica di perfezionare il trasferimento di Urban Zibert ai piedi dell'Etna.

D'altronde la sveglia, anzi la carica, Pietro Lo Monaco la suona alle sei del mattino, quando ha ritenuto opportuno dare la buona notizia a Rigoli: "Mister, è dei nostri!", frase che ha provocato due notti in bianco per il "provinciale" Rigoli, pronto però a vivere alla grande questa prima esperienza in una grande città e in un grande club. Saranno giornate impegnative per la dirigenza akragantina, il toto-allenatore anche per questa stagione è già iniziato.

Rigoli, che è nato a Raccuja, in provincia di Messina, ma abita da tempo a Catania, verrà presentato ufficialmente alla stampa sabato 25 giugno alla Sala Congressi di Torre del Grifo Village.

Intanto, stipendi pagati e possibilità di iscrivere la squadra al prossimo torneo di Lega pro, mentre i creditori si fanno avanti: dal preparatore atletico, recordman di infortuni, Ventrone (190.000 euro) al Racing che reclama la rata per l'acquisto di Lucas Castro (500.000).