Apple: giù utili, ricavi e le vendite di iPhone

Apple: giù utili, ricavi e le vendite di iPhone

Il calo dei profitti e' dovuto alla ridotta vendita di iPhone: nel secondo trimestre 2015 vennero venduti 51 milioni di pezzi, nell'analogo trimestre 2016 gli iPhone venduti sono stati 40,4 milioni.

Le dichiarazioni di Tim Cook sulla realtà aumentata non sono casuali: sono un chiaro invito per produttori e sviluppatori in quanto Apple è la piattaforma di distribuzione globale per contenuti mobile vincenti. E per chi non ha voglia di aspettare l'uscita ufficiale, ecco come giocarci in anteprima anche in Italia. Tablet? Macché, Apple sembra voler puntare tutto sulla realtà aumentata.

Cook ha continuato affermando che la realtà aumentata "può offrire veramente molto". Secondo me - sostiene Nadella - gli scenari verranno completamente stravolti dalla realt aumentata. Questi risultati si raffrontano con quelli dello stesso trimestre dell'anno passato in cui l'azienda aveva registrato un fatturato di 49,6 miliardi di dollari e un utile netto trimestrale di 10,7 miliardi di dollari, pari a 1,85 dollari per azione diluita. E tra i brevetti della Mela morsicata sono spuntati display trasparenti in stile Minority Report e visori per la realtà virtuale da collegare all'iPhone. Tim Cook ha così concluso: "Molte nostre forze ed investimenti, sono attualmente concentrati su prodotti che non abbiamo ancora presentato al grande pubblico".

Nuovi investimenti per fermare il declino. Questo andamento porta gli analisti a chiedersi se i consumatori abbiamo perso il loro amore cieco per il colosso di Cupertino - l'azienda quotata più grande al mondo - o se semplicemente sono in attesa del lancio di nuovi modelli, atteso a settembre (il mese in cui storicamente ogni due anni vengono presentate novità di software e hardware).

La buona notizia arriva dal settore dei servizi (cioè Apple Music, the App Store e iCloud).

Apple ha venduto 40.4 milioni di iPhone nel terzo trimestre, in flessione del 15% rispetto a un anno fa, ma più del previsto nell'anno del rallentamento del mercato smartphone.

Il gruppo resta quindi sotto pressione, perché non riesce a risollevare le vendite di iPhone, ben al di sotto dei livelli record dello scorso anno. In ripresa le vendite dell'iPad e questo grazie al modello iPad Pro che cresce in termini di ricavi (+7% annuo) ma non di unità (-9%). La società ha registrato un fatturato trimestrale di 42,4 miliardi di dollari e un utile netto di 7,8 miliardi di dollari, corrispondenti ad 1,42 dollari per azione diluita.