Roma, Spalletti: "Finalmente trovato accordo con Totti"

Roma, Spalletti:

La prima domenica da vacanziere Luciano Spalletti l'ha trascorsa nella sua Firenze, ospite per la 15aesima edizione del Memorial Niccolò Galli, il figlio dell'ex portiere di Fiorentina, Milan e Nazionale, scomparso nel 2001 a 17 anni in un tragico incidente stradale ai tempi in cui militava nel Bologna. Il che vuol dire che per Pjanic, ad esempio, non ci sarà possibilità di rinnovare. La finale di coppa Italia non e' stata una bella partita, poche occasioni da ambo le parti ma alla fine la Juventus ha trovato il colpo vincente e faccio i complimenti ad Allegri. Per me sarebbe molto dura perche' dovrei fare meglio di chi mi ha preceduto come Prandelli, Montella e Paulo Sousa.

In futuro il capitano sarà poi atteso da una carriera da dirigente sempre con i colori giallorossi. Da escludere una sua partenza, in virtù della clausola che fa si che fino al primo settembre il suo cartellino sia ancora in mano per metà all'Olympiacos (dopo quella data la Roma verserà 6,5 milioni di euro, diventando titolare al 100% dei diritti economici del difensore).

SPALLETTI E TOTTI - Mercoledì prossimo, invece, o giù di lì Sabatini farà il punto prima delle vacanze con Luciano Spalletti. Pjanic è un campione, ha qualità, tocca sempre palla nel modo giusto anche in condizioni normali, mette sempre in porta il compagno di squadra. Spalletti, tra l'altro, ieri ha parlato a Firenze: "Difficile rompere il dominio della Juve, è una corazzata. Non posso dare consigli a Sousa, però Ljajic è un ottimo giocatore".

"Già dall'anno scorso la Roma non si vedeva più, Garcia aveva fatto molto bene poi i calciatori non riuscivano più a ritrovarsi". Noi siamo cresciuti, ci siamo avvicinati, per ridurre il gap possiamo passare solo dal gioco.

"Deve sistemare gli ultimi dettagli sul contratto, ma abbiamo trovato finalmente la soluzione ed è positiva per tutti".