Maurizio Crozza lascia La7 e dal 1 gennaio 2017 passa a Discovery

Maurizio Crozza lascia La7 e dal 1 gennaio 2017 passa a Discovery

La rete, che comprende 13 canali tra cui Real Time, DMax e Nove ha infatti messo sotto contratto Maurizio Crozza, che lascerà dunque La7 di Urbano Cairo. "Il suo arrivo - ha aggiunto Araimo - si inserisce in una strategia aggressiva messa in atto dall'editore europeo che per la prima volta vuole davvero rivoluzionare la tv italiana ancorata a un dupolio che l'avvento del digitale terrestre ha scalfito solo in parte". Dovremmo vederlo ancora per tutto il prossimo autunno su La7 e fino alla scadenza del contratto che era stato fissato a dicembre 2016.

Laura Carafoli, SVP Content and Programming Discovery Italia, ha precisato alcuni elementi dell'accordo, mantenendo riservatezza sulle circostanze della firma e sulle materie economiche: Crozza sbarchera' con uno show in diretta costruito con la stessa squadra di 'Crozza nel paese delle meraviglie', in una prima serata ancora da stabilire. Nei circuiti televisivi, in verità, è girata anche la voce che la RAI e in particolare il direttore generale Campo Dall'Orto avevano tentato di accaparrarselo, ritenendolo un personaggio di sicura e considerevole audience. Solo allora Crozza passerà al canale Nove. E se il nome di Crozza è ovviamente quello che fa più notizia, il progetto del gruppo è quello di rafforzare la presa sul pubblico generalista. Tra i titoli, nuovi format come Top Chef (ennesimo talent culinario con la giuria composta da quattro cuochi stellati) e Boom! Un altro filone è quello - tocca chiamarlo così- dell'adventure game: ci saranno Ninja Warriors (con Federico Russo, Gabriele Corsi e Massimiliano Rosolino) e Il Ricco e il Povero (con Costantino della Gherardesca e Chef Rubio).

In palinsesto anche la nuova fiction di Fabio Volo, un programma con Giancarlo Giannini sulla scienza e di nuovo Roberto Saviano con Imagine, un viaggio per raccontare la realtà attraverso fotografie significative.