Harry Potter, shock per Hermione nera. La Rowling lancia accuse di razzismo

Harry Potter, shock per Hermione nera. La Rowling lancia accuse di razzismo

Con le prime dello spettacolo Harry Potter and The Cursed Child in corso, gli ospiti più attesi sono ovviamente gli ex-interpreti dei ruoli, protagonisti in primis.

Rowling ha detto a The Observer:"La mia esperienza sui social media, mi ha fatto immediatamente pensare che degli idioti avrebbero fatto gli idioti" ed ha sottolineato che razza e colore della pelle di Hermione non sono mai stati realmente specificati nei libri. "Noma è stata scelta perché la migliore per questo ruolo". "Ho grande difficoltà a capire tutto questo ma ho deciso di non agitarmi troppo, sono convinta ed entusiasta della scelta fatta". "Un gruppo di razzisti mi ha detto che dal momento che Hermione "è sbiancata" - assurdo, forse aveva perso il colore della faccia dopo uno schock - deve essere interpretata da una donna bianca". "E sinceramente ho sempre amato l'idea che Hermione potesse essere di colore" conclude.

Dalla parte della Rowling si è schierato anche il regista dello spettacolo John Tiffany: "E' scioccante constatare come le gente non riesca a vedere una persona non bianca nei panni dell'eroina di una storia". Per quanto riguarda i Weasley-Granger, Paul Thornley sarà Ron Weasley, la citata Noma Dumezweni interpreterà sua moglie, Hermione Granger, e infine Cherrelle Skeete vestirà i panni della loro figlia Rose.

La storia dello spettacolo riparte 19 anni dopo la conclusione dell'ultimo libro della saga.

Dopo l'anteprima il 7 giugno, le rappresentazioni ufficiali prenderanno via il 30 e l'autrice J.K.Rowling ha pregato gli spettatori di non rivelare la trama.