Europei 2016, da sabato al via gli ottavi di finale

Europei 2016, da sabato al via gli ottavi di finale

Questa sera, al termine delle ultime quattro partite della fase a gironi degli Europei, il tabellone dei turni della fase ad eliminazione diretta non avrà più spazi vuoti: sapremo quali sono tutte le sedici squadre che restano in gara e quali saranno le otto partite degli ottavi di finale.

Girone E: Italia-Irlanda (ore 21).

Contro l'Irlanda, dunque, Conte terrà fuori i diffidati per evitare brutte sorprese in vista della gara contro gli spagnoli.

TESTA ALLA SPAGNA - Non che il ct sia uno che ammetta rilassamenti e cali di concentrazione: ha già chiarito che si aspetta il massimo da chi scenderà in campo stasera. Per fare un esempio, se l'Italia dovesse giungere in finale lo farà solo al termine di un cammino durissimo: Spagna agli ottavi, presumibilmente Germania ai quarti e una tra Francia e Inghilterra in semifinale. Conte dovrebbe schierare Sirigu tra i pali, in difesa Barzagli (l'unico centrale non ammonito), Bonucci a rischio squalifica e un terzo tra Darmian e Ogbonna. "L'Italia è una e una sola". La vincente, poi, se la vedrà con una tra Germania e Slovacchia. Avanti Zaza e Immobile completeranno il 3-5-2 azzurro.

Irlanda (4-3-1-2) - Randolph; Coleman, O'Shea, Clark, Brady; McCarthy, Hendrick, Whelan; Hoolahan; Walters, Long.

Girone F: Portogallo-Ungheria (ore 18).

Nel Girone C Germania e Polonia finiscono appaiate a 7 punti ma, a causa della miglior differenza reti, i tedeschi di Low approdano agli ottavi da primi del gruppo.

Portogallo (4-3-3): Rui Patricio, Vieirinha, Pepe, R. Carvalho, R. Guerreiro, Danilo, Moutinho, W. Carvalho, Joao Mario, Ronaldo, Nani; All. Quindi, nonostante l'Italia si presenti da prima del girone (fra l'altro sulla carta più difficile di quello della Spagna) e le Furie Rosse da seconde, gli azzurri sono considerati tutt'altro che favoriti. La stella austriaca del Bayern Monaco, David Alaba, prova a guidare i suoi compagni verso un risultato che alla vigilia dell'Europeo sembrava abbastanza scontato.

Risale a tre mesi fa l'ultimo confronto tra le due squadre: 1-1 in amichevole a Udine con i gol realizzati da Lorenzo Insigne e Aduriz.

Islanda (4-4-2): Halldorsson, Saevarsson, R.Sigurdsson, Arnason, Skulason, Gudmundsson, Gunnarson, G.Sigurdsson, B.Bjarnason, Sigthorsson, Bodvarsson; All. Bene all'esordio contro la piccola Svezia, con cui avrebbero meritato la vittoria, malissimo contro il Belgio.

Il pomeriggio dello stesso giorno alle 18:00 Germania-Slovacchia sarà una partita tutta da vivere, il pronostico tende dalla parte dei tedeschi, ma gli slovacchi hanno dimostrato di non essere arrivati qui per caso. E a sinistra? Svizzera, Polonia, Galles e Nord Irlanda accanto a Pordenone, Gibilterra, Scapoli e Ammogliati.

Chi arriverà allora in finale?