Elezioni,blog Grillo:M5S il più votato

Elezioni,blog Grillo:M5S il più votato

(AdnKronos) - "L'Istituto Cattaneo - prosegue Taverna - annovera tra i membri del comitato scientifico Filippo Taddei, responsabile economico del Pd, e l'esponente Pd Salvatore Vassallo, tra l'altro marito dell'assessore Pd Elisabetta Gualmini". Si osservano infatti flussi che dal partito fondato da Grillo sono andati sia verso Zedda (il 3,9% del corpo elettorale), sia verso il candidato del centrodestra Massida (il 5% del corpo elettorale), sia infine verso l'astensione (il 5,7% del corpo elettorale). Ci ha pensato Francesco Totti, capitano della Roma, a piazzare Roma 2024 al centro della piazza del Campidoglio. "Rispetto alle europee 2014, nei comuni capoluogo, perde punti in 14 comuni su 18 - sottolinea Rosato -". Sarà quello il giorno in cui si deciderà il destino politico dei principali Comuni italiani. Qualcuno si consola, anzi ringalluzzisce argomentando che M5S non ha vinto...

Si andrà al secondo turno anche a Bologna tra il candidato del centrosinistra Virginio Merola e il candidato della Lega Lucia Bergonzoni. "Questo è il quadro oggettivo, il resto è (legittima) propaganda". Controbatte Grillo: "Il Bomba e' un cialtrone".

Con ogni probabilità, dietro i pochi meriti di una candidata anonima, ci sono i molti demeriti degli avversari politici. "Come volevasi dimostrare, la Raggi arriva al Senato a farsi dare la linea dallo staff e dal Direttorio del M5S". L'Istituto Cattaneo ha inoltre ha spiegato che il M5S non riporta al voto gli astenuti, ma si nutre oramai di elettori fedeli e in alcune città di transfughi del centrosinistra. Dove i candidati renziani sono costretti al ballottaggio, con il grave smacco della sconfitta di Valeria Valente a Napoli.

Come sono andate davvero queste elezioni amministrative 2016? Ecco una breve analisi città per città.

Berlusconi quindi sembra uscire nettamente sconfitto e con lui l'intero Centrodestra vittima di una mancanza di chiarezza e di coordinamento tra gli alleati o presunti tali.

A Milano lo scontro all'ultimo voto tra i due manager. Sala è considerato il favorito, ma i sondaggi lo danno soltanto in leggero vantaggio sia al primo che al secondo turno. Lontanissimo l'M5s con il 10% di Gianluca Corrado. Quest'ultimo non è riuscito a trattenere il voto grillano: Milano è la città più dura per il movimento pentastellato fin dall'inizio. "La storia è piena di rimonte al secondo turno". "E' un momento storico, sono pronta a governare", ha detto una Raggi finalmente sorridente nella notte. Lettieri lo insegue a distanza.

Per quanto riguarda gli altri candidati a sindaco che si sono sfidati alle elezioni comunali 2016 a Roma, Alfio Marchini (appoggiato anche da Forza Italia) si è fermato al 10,77 per cento circa; Stefano Fassina al 4,47 per cento circa.