Delitto Sara Di Pietrantonio: Lo strazio dei funerali a Ponte Galeria

Delitto Sara Di Pietrantonio: Lo strazio dei funerali a Ponte Galeria

Roma - La parrocchia di Santa Maria Madre della Divina Grazia, a Ponte Galeria, si è completamente riempita e per dare l'ultimo saluto a Sara Di Pietrantonio in molti sono stati costretti a restare fuori e a seguire i funerali sul sagrato. La chiesa, a poche centinaia di metri dal luogo dell'omicidio, è gremita di persone.

Mamma Tina, che abbracciata da alcuni parenti, è entrata aprendo la strada alla bara bianca, alla sua bambina di 22 anni, come ogni madre avrebbe fatto.

Gli ultimi esami condotti hanno accertato che la morte di Sara è avvenuta per strangolamento. L'arrivo del feretro in chiesa è stato accolto in silenzio, poi con un grande applauso. "Combatterò con tutte le mie forze perché giustizia ci sia", ha detto la mamma di Sara. Presente alla funzione, tra gli altri, anche il presidente del Municipio Maurizio Veloccia.

Anche l'Università degli Studi Roma Tre partecipa alle esequie: presenti alla cerimonia il prorettore vicario Maria Francesca Renzi e il direttore del Dipartimento di Studi aziendali, Marisa Cenci, che portano il messaggio del rettore, Mario Panizza: "Tutta la comunità accademica esprime dolore e cordoglio per la tragica fine della giovane vita della sua studentessa ed è vicina alla famiglia, ai colleghi e agli amici di Sara". Ti voglio ricordare così - ha proseguito la donna - con il tuo sorriso bellissimo. Sulla bara bianca la gonna di un tutù da danza e una grande corona di fiori rosa.