Alluvione Parigi, la piena della Senna fa ancora paura

Alluvione Parigi, la piena della Senna fa ancora paura

ALLUVIONI IN GERMANIA. Anche la Germania sta facendo i conti con una settimana alluvionale, in particolare nelle aree centro-meridionali del paese, dove piogge battenti e temporali si sono scaricati per tutta la settimana provocando diversi straripamenti, con la furia delle acque che si è portata via di tutto dalle strade, anche automobili e furgoni.

Almeno 7 morti tra Francia e Germania per l'ondata di maltempo che sta attraversando il nord Europa, mentre resta alta l'allerta a Parigi per una possibile esondazione della Senna. Molti dipartimenti dell'Ile-de-France sono ancora in emergenza, così come la zona della Loira, famosa per i suoi castelli: Chambord è completamente circondato dall'acqua ed è inaccessibile ai turisti, per la verità pochi in questi giorni di maltempo.

In Francia una donna di 86 anni è stata trovata morta il 1° giugno nella sua casa allagata a Souppes-sur-Loing, sommersa da quella che le autorità hanno descritto come la peggiore inondazione in 100 anni. Tre vittime tedesche sono state scoperte dai sommozzatori in un'abitazione inondata a Simbach am Inn, città bavarese di 10mila abitanti. Al momento sono 500 le persone sfollate e 24mila le case rimaste senza elettricità. Era l'ultimo dipartimento in cui restava lo stato di allerta massima.

Parigi, 1910: la piena della Senna nelle immagini di archivio I francesi la chiamano la "grande crue", la disastrosa piena che nel 1910 sconvolse la città di Parigi. Una delle vittime è un uomo che è morto a Evry-Gregy-sur-Yerre, a sud di Parigi, mentre andava a cavallo; secondo il giornale Le Parisien, si tratta di un 74enne che stava provando ad attraversare un campo allagato e il cavallo ha riportato solo ferite lievi. Chiusi il Louvre e il Musée d'Orsay, barconi, ristoranti e locali che si affacciano sulle rive del fiume. Vigili del fuoco e polizia sono al lavoro per soccorrere le persone rimaste bloccate nelle loro abitazioni.

Il presidente francese Francois Hollande ha detto che la questione climatica diventa sempre più allarmante e rappresenta sempre di più una sfida globale.