Violati oltre 272 milioni di account email Microsoft, Gmail, Yahoo e altri

Violati oltre 272 milioni di account email Microsoft, Gmail, Yahoo e altri

Il database comprende decine di milioni di credenziali provenienti da Gmail (24 milioni), Microsoft (33 milioni), e Yahoo (40 milioni), e centinaia di migliaia di account di posta elettronica di fornitori tedeschi e cinesi. A scovarle il team di Hold Security, società specializzata in sicurezza informatica.

Un gruppo di hacker russi è riuscito ad ottenere le credenziali di oltre 272 milioni di account di posta elettronica, soprattutto Mail.ru ma anche di Gmail, Yahoo e Microsoft. Infine Microsoft si è pronunciata sulla vicenda affermando, che il furto dei dati è stata una triste realtà: "Microsoft ha misure di sicurezza per rilevare gli account compromessi e richiede informazioni aggiuntive per verificare il proprietario dell'account e consentirgli di riguadagnare l'accesso esclusivo". Inoltre, non è escluso che molte delle credenziali degli account violati siano condivise da altri servizi.

Il furto di dati riguarderebbe milioni di username e password, soprattutto d'indirizzi di posta, per un totale di 272.3 milioni di account unici di cui 57 milioni appartenenti a Mail.ru, il servizio email più diffuso in Russia, praticamente la quasi totalità dei 64 milioni di caselle di posta attive.

Resta da vedere a quanto tempo fa risalgono i dati rubati, perchè molti account potrebbero o essere stati già cancellati, o gli utenti potrebbero aver cambiato la password.

Yahoo e Google non hanno risposto alle richieste di commento di Reuters, che segnala che migliaia di combinazioni nome username/password rubate sembrano appartenere ai dipendenti di alcune delle più grandi aziende degli Stati Uniti bancarie, di produzione e di vendita al dettaglio. L'ironia della sorte ha voluto che lo stesso pirata informatico avesse chiesto soltanto 50 Rubli, ovvero meno di 1 dollaro, per disfarsi dell'intero pacchetto di informazioni profanate.