Sergio Ramos: "Maldini un mito, conservo la sua maglia"

Sergio Ramos:

Guardando lui ho iniziato a pensare alla mia maniera di lavorare in modo differente. Stadio complicato per la gente, l'ambiente, ma soprattutto per i grandi giocatori che storicamente hanno avuto Milan e Inter. In generale poi la parola Italia mi rende felice: amici, la moda, i ricordi, i viaggi, il cibo, la Sardegna... Ora da qualche tempo soffre un piccolo ridimensionamento però i grandi club si rialzano sempre.

Sulla finale di Champions: "La storia e le statistiche non ti fanno vincere le finali". L'ottima relazione che aveva con la rosa si è trasformata in un feeling, un'amicizia che si è riflessa sul rapporto con il Zizou allenatore e ha facilitato molto il compito.

Che Spagna troveremo all'Europeo?

Sergio Ramos ha parlato dell'ammirazione che lo spogliatoio del Real Madrid nutre per Zidane Sabato sera il Real Madrid si giocherà la finale di Champions League contro l'Atletico, per un derby che preannuncia i fuochi d'artificio. Prima era visto come un canterano del Madrid ora è Morata, l'attaccante della Juve. Ad alimentare l'entusiasmo in casa delle 'merengues' ci ha pensato il Capitano, Sergio Ramos, che ha voluto elogiare il proprio tecnico, Zinedine Zidane: "Ci allena da poco tempo ma è abbastanza per capire che si tratta di un grande allenatore". Nel 2014 il Real, passato in svantaggio nei tempi regolamentari, pareggiò in extremis e alzò il trofeo dopo i supplementari: nelle scommesse sulla modalità del trionfo, riferisce Agipronews, un altro successo dei Blancos dopo l'extra time è dato a 8 volte la posta, mentre si punta a 9,00 sui Colchoneros con la coppa in mano dopo i supplementari. Appena Alvaro ha davvero creduto di poter diventare un calciatore top ha dimostrato di esserlo.