Scuola, prende il via il "Concorsone": in Sicilia 4019 posti disponibili

Scuola, prende il via il

In Toscana i candidati sono 10.287 (per un totale di 4.648 posti, tra cui 331 per gli insegnanti di sostegno), in alcuni curiosi casi i posti messi a bando sono più dei candidati (è il caso ad esempio delle classi di concorso legate alle materie letterarie alle medie e alle superiori, classi A22 e A12: 592 candidati per 644), in altre situazioni invece ci sarà da giocarsela (come ad esempio latino 182 candidati per 92 posti o scienze giuridiche che ha 152 candidati per soli 19 posti).

Un non-inizio quello di stamattina per il concorso scuola 2016 previsto dalla riforma "La Buona Scuola" del governo Renzi.

Molti hanno lamentato l'assenza di un supporto cartaceo per abbozzare uno schema o una mappa concettuale di riepilogo. Il video tutorial del Miur ha però ribadito che prima dello svolgimento della prova scritta i candidati dovranno depositare libri, documenti, borse, tablet, smartphone, lontano dalle postazioni.

Oggi (28 aprile) al via con le classi di storia dell'arte, laboratori di liuteria, scienze, tecnologie e tecniche agrarie, Scienze e tecnologie nautiche, design del libro e laboratori di scienze e tecnologie meccaniche, tre in mattinata e tre nel pomeriggio.

E la denominazione di "concorsone" non è casuale, dato che lo stesso ministro dell'Istruzione Stefania Giannini ha parlato della giornata di oggi come "storicamente il concorso più grande della scuola italiana". I candidati svolgono la prova scritta direttamente sul computer e in contemporanea su tutto il territorio nazionale. Adriana, come diversi altri, è presa dallo sconforto e si sfoga con i colleghi: "Dopo 2 mesi di studio, provo a svolgere qualche quesito e... non mi ricordo un fico secco!!" E' questa la visione che ha generato il progetto 'La Scuola al centro', l'idea che la periferia non sia solo una categoria geografica, ma racchiuda in se' il dramma dell'esclusione, dell'emarginazione e che puo' radicarsi dentro le citta' o ai loro margini.

Sono oltre 165mila i professori precari che partecipano al concorso bandito per circa 63mila cattedre che saranno assegnate nel triennio 2016-2018. Tra i partecipanti, oltre otto su dieci sono donne e l'età media è di 38,6 anni. Le domande di partecipazione al concorso si sono chiuse lo scorso 30 marzo: sono 165.578 le istanze pervenute.

Chiediamo inoltre che gli abilitati PAS e TFA siano inseriti immediatamente all'interno delle GaE per essere coinvolti in un piano assunzionale che rispetti le abilitazioni acquisite, annullando immediatamente la truffa di un concorso iniquo e dozzinale.

Concorso Scuola 2016: nessuna domanda sulle Avvertenze Generali? E in particolare - continuano gli esponenti del Pd - il Sottosegretario Faraone per l'impegno mantenuto: ha recepito le richieste degli insegnanti ed è riuscito a rendere concreto quanto, in più incontri con noi, si era impegnato a fare per venire incontro alle esigenze delle scuole e dei docenti.