Omicidio Magliana | Boldrini | "Raccapricciante | le donne devono denunciare"

"Penso che sia necessario fare un lavoro culturale: le donne non devono avere vergogna a denunciare, devono capire che è lo strumento necessario per poter rispondere alle minacce".

"E' incredibile pensare che l'ex fidanzato" della giovane uccisa a Roma "possa essere uscito con la tanica, perlomeno così si legge dalle prime ricostruzioni degli inquirenti che peraltro dicono che se qualcuno l'avesse aiutata la ragazza sarebbe viva". "Fino a quando la percentuale delle donne occupate resterà al 47% e fino a quando le donne ai vertici delle aziende o nei ruoli decisionali del Paese continueranno ad essere mosche bianche ci sarà molto da fare" ha detto Boldrini.

"La violenza mascherata da amore che continua a mietere vittime".

La mostra ricorda la nascita della Costituzione, racconta - con foto e documenti - l'impegno delle prime donne elette in Parlamento e di quanti, donne e uomini, si batterono per il suffragio universale: da Anna Maria Mozzoni a Anna Kuliscioff, dal deputato mazziniano Salvatore Morelli a Maria Montessori, e poi il giurista Lodovico Mortara, Angela Maria Guidi Cingolani, componente della Consulta Nazionale, prima donna a svolgere un intervento nell'emiciclo di Montecitorio, fino ad approdare alle 21 donne elette all'Assemblea Costituente. "Donne alle quale vogliamo rendere omaggio con questa mostra ed è per questo che andare a votare non è soltanto un diritto ma anche un dovere". L'esposizione sarà aperta al pubblico dal 1° giugno fino al 31 ottobre 2016, dal lunedì al venerdì, ore 10-18 (ultimo ingresso ore 17,30), e la domenica solo in occasione della manifestazione Montecitorio a porte aperte.