Moto Gp, Lorenzo fa dietrofront e rende merito a Valentino Rossi

Moto Gp, Lorenzo fa dietrofront e rende merito a Valentino Rossi

In particolare le due Yamaha sembrano quelle con il miglior ritmo-gara, il ritmo che serve per fare bene molti giri, a prescindere dal solo giro veloce fatto durante le qualifiche.

Altro week-end nero per la Ducati: Dovizioso è vittima di un problema tecnico alla sua moto che lo costringe al ritiro; Iannone si accontenta di una settima posizione ottenuta in rimonta. Tempi nettamente ribassati nella Fp2, anche se non siamo sui tempi dell'anno scorso dove fu abbattuto il muro dell'1:39.0, Lorenzo ancora primo con il crono di 1:39.555, nel finale di sessione ha bruciato l'1:39.9 di Marquez, sopra l'1:40.0 l'ottimo A. Espargaro, Barbera e Rossi. "Siamo arrivati a Jerez con 21 punti di vantaggio, dopo la giornata odierna sono diminuiti ma dobbiamo gestirli fino a quando non faremo un passo avanti con la moto". Ma le vere osservate speciali sono state una volta di più le gomme Michelin: dopo aver mandato in crisi tutti i piloti ieri per la mancanza di aderenza e l'usura eccessiva dello pneumatico posteriore, oggi hanno portato in pista tre inedite mescole anteriori, una delle quali studiata specificamente per evitare il bloccaggio in frenata. La pole è stata bella ma la gara è stata fantastica. Oggi Nakamoto prima della partenza mi ha chiesto di pensare a finire la gara.

"Sono contento di aver mantenuto la testa della classifica piloti". Marquez è risultato il più veloce di tutti, mentre Valentino Rossi ha chiuso 4°.

Nel Gran Premio delle Americhe di Austin - corso due settimane fa - aveva vinto Marquez, che era arrivato davanti a Lorenzo e Andrea Iannone, pilota italiano della Ducati. Lorenzo si consola con il suo centesimo podio e la seconda piazza davanti a Marquez.

Nel calendario del Mondiale di MotoGP di quest'anno ci sono quattro Gran Premi che si corrono in Spagna. Parte subito forte il campione della Yamaha che al via sfrutta il vantaggio della pole bruciando Lorenzo e Marquez. Abbiamo provato sia il nuovo forcellone ed abbiamo fatto tanti giri per capire l'assetto.

In tv. Diretta su Sky alle 14, differita in chiaro su Tv8 alle 17.