Duplice omicidio Settimo San Pietro, confessa Igor Diana

E' stato necessario un conflitto a fuoco per far terminare la fuga di Igor Diana, 28 anni, figlio di Giuseppe Diana (67 anni) e Luciana Corgiolu (62 anni), barbaramente assassinati nella loro abitazione situata nel paese di Settimo San Pietro, nel cagliaritano. Secondo le prime ricognizioni sui cadaveri potrebbero essere stati uccisi a bastonate e con armi da taglio. Il delitto è avvenuto fra domenica sera e lunedì. Al mattino presto di lunedì è uscito di casa con il pick up Ford del padre morto, ha fatto colazione al bar e ha iniziato la fuga.

Il giovane, come emerso dalle testimonianze, faceva uso di droghe leggere, in particolare marijuana e hashish. Quando è stato acciuffato da un carabiniere, mentre si nascondeva in un cespuglio, il carrello dell'arma era ancora bloccato. "Vivevano in questa casa da una ventina d'anni, persone per bene, buonissime", sono state le parole espresse da Mauro Manca, vicino di casa dei due coniugi uccisi mentre invece, un altro vicino di casa ha raccontato di alcuni problemi che in passato sembrerebbero esservi stati all'interno della famiglia Diana proprio con il figlio Igor. Sul posto ci sarebbe stato un conflitto a fuoco: gli agenti hanno reagito al fuoco del giovane e lo hanno ferito in modo non grave. Dopo la scoperta dei cadaveri, la Polizia ha subito effettuato le verifiche del caso, cercando di rintracciare i famigliari delle vittime. Secondo quanto raccontato dagli inquirenti, sentitosi braccato l'uomo si è portato alla tempia la pistola del padre che aveva portato con sé nella fuga. Parenti e compaesani hanno, piuttosto, collaborato con le forze dell'ordine - come ha riferito il capo della Squadra Mobile, Alfredo Fabbrocini - fornendo indicazioni e suggerimenti. "Distruggere chi le ha fatto del male".

Coniugi uccisi a Cagliari, bloccato il figlio in fuga - Corriere della Sera: È finita la fuga di Igor Diana, il 28enne di origine russa figlio adottivo coppia uccisa in casa a Settimo San Pietro (Cagliari). Nella notte il giovane è stato sentito dal magistrato nell'ospedale di Iglesias dove è stato ricoverato dopo essere stato ferito durante le fasi della sua cattura da parte di Carabinieri e Polizia. Al momento però Igor Diana è in stato di arresto per tentato omicidio nei confronti degli uomini delle forze dell'ordine e per detenzione di arma da fuoco.