Cannes, Festival al via con Woody Allen e Croisette blindata

Cannes, Festival al via con Woody Allen e Croisette blindata

Peccato che sia questo paragone sia quello tra la Città degli Angeli e la Grande Mela vengano messi sullo sfondo quando Woody restringe il cerchio, concentrandosi su un triangolo d'amore molto classico tra Eiseberg-Stewart-Carrell annacquato in quanto a pathos e con poca verve alleninana.

Il film Café Society viene proiettato mercoledì 11 maggio al Grand Théâtre Lumière in Sélezione ufficiale, ma fuori concorso. "Trovarmi in una competizione, per me, e' contro il mio modo di essere". "Appena sceso dall'aereo, vengo portato direttamente, scortato, da chi intervista".

Girato tra Los Angeles e New York, 'Café Society' racconta la storia di un giovane uomo, Bobby Dorfman (Jesse Eisenberg), che molla i genitori conflittuali, il fratello gangster e la bigiotteria di famiglia nel Bronx per raggiungere la Hollywood degli anni '30 con la speranza di lavorare nell'industria cinematografica, complice lo zio agente d'attori, Phil (Steve Carell).

Dopo il notevole Irrational Man, Allen torna in cabina di comando attivando il pilota automatico: e quindi via alla solita "filosofia alleniana" di occasioni perdute, della stupidità e della fragilità umana e dell'incapacità di mantenere una qualunque stabilità nella propria vita, perché come sempre siamo noi uomini la bomba a orologeria di noi stessi, bisognosi di fare e farci del male. Si innamorerà di una ragazza che come lui lavora per lo zio, Vonnie (Kristen Stewart), ma non saranno solo rose e fiori... Se da una parte l'attesa per film e divi è alle stelle, dall'altra è evidente la cappa di paura dell'allarme terrorismo. Non solo: finché gli daranno soldi per fare film - ha promesso a Cannes - continuerà a girare. La vera stella del red carpet, però, è stato Justin Timberlake, presente a Cannes per promuovere il film di animazione della Dreamworks "Trolls" e che nel pomeriggio di ieri si è esibito, in un mini-concerto all'interno del Palazzo del Cinema, cantando con la sola chitarra, "True Colors", notissimo brano di Cindy Lauper, presente nel cartoon.

Come si mantiene così in forma, in grado di continuare con il ritmo di un film e qualcosa all'anno? È superfluo sottolineare che il festival avviene sei mesi dopo gli attacchi terroristici di Parigi a novembre, con 130 vittime e che la Francia a tutt'oggi è in stato di emergenza e che, tanto per dirne una, all'aeroporto di Nizza di fatto l'Europa di Schengen non esiste più visto che il controllo passaporti, provenienza europea o extraeuropea, è stato unificato. Un traguardo importante che sarà celebrato con pellicole d'eccezione.

"Café Society" è ambientato nell'America degli anni '30. Bobby troverà un'altra donna, bellissima (Blake Lively) che si chiama guarda caso Veronica. Anzi, sentirsi giovane. E sempre pronto per un set nuovo.

Il giornalista 27enne ha mosso le pesantissime accuse nei confronti del padre per mezzo di una nota, intitolata "Mio Padre Woody Allen e il Pericolo Delle Domande Mai Poste", pubblicata in giornata dal The Hollywood Reporter. Mia madre ha vissuto quasi fino ai cento anni e mio madre li ha superati.