Brocchi sbrocca: "Milan, sei senza palle". Caccia a chi rema contro

Brocchi sbrocca:

Queste le parole del tecnico rossonero al termine dell'1-3 rimediato contro i giallorossi: "Sono deluso, ma non tanto dal punto di vista tecnico, perché a volte è normale sbagliare, ma dal punto di vista dell'atteggiamento, della voglia e della volontà". Ma è solo il suo? Io sono affezionato a lui. Come è già capitato altre volte, e anche per altre squadre e altri allenatori, a sua discolpa si può dire che probabilmente, con così poca esperienza alle spalle, Brocchi non era pronto per una responsabilità così grande e per ricoprire il ruolo di salvatore della patria. Ma è davvero solo colpa sua? Il tecnico del Milan si sarebbe lasciato andare ad una vera e propria sfuriata nello spogliatoio nei confronti dei propri giocatori, accusati di non avere dignità. La responsabilità. quindi, per amore della giustizia andrebbe distribuita su tutti e non focalizzata solo su un singolo che, per sua stessa ammissione, "ci mette la faccia".

Giacomo Bonaventura ha parlato del suo momento e del suo futuro in occasione del Media day organizzato dalla Lega di Serie A per presentare la finale di Coppa Italia tra il Milan e la Juventus.

Cresce l'attesa in casa Milan per la finale di Coppa Italia contro la Juventus, i rossoneri si giocano tutto nell'ultimo atto della stagione. "In 20 anni di calcio non ho mai visto uno spogliatoio come questo". Le premesse non sono le migliori, Brocchi spera di aver toccato le corde giuste. "Le difficoltà di quest'anno non me le spiego, dovremo migliorare sotto ogni aspetto". Circolano addirittura indiscrezioni riguardo un possibile tentativo di dimissioni - evidentemente rientrato in fretta - da parte del giovane ed inesperto allenatore del Milan, finalmente consapevole del guaio in cui si è cacciato.