Berlusconi contro Confindustria: aspiranti sudditi

Berlusconi contro Confindustria: aspiranti sudditi

La replica da parte di Berlusconi non si è certo fatta attendere e ha assunto dei toni parecchio accesi. Ha già fatto nascere molti comitati per sì, come quello a cui aderisce Confindustria. Io ho chiamato questi signori, aspiranti sudditi. "Non capisco davvero come loro non riescano a comprendere che si va ad una situazione di regime".

Non c'è alcun mistero alla base di quanto avvenuto, con la visita di Silvio Berlusconi a Napoli stasera e domani ad Aversa e Caserta, sulla figura del figlio dell'ex presidente della Provincia di Caserta Domenico Zinzi, ovvero Gianpiero. "La riforma costituzionale di Renzi è pericolosa - ha aggiunto Berlusconi - perché è un vestito che il premier e segretario del Pd si è cucito addosso su misura". "In questa Camera ci sarà una grande maggioranza di un solo partito, questo partito avrà un solo leader ed è lui, quindi sarà il padrone di tutto, sarà il padrone del partito, del Parlamento, dell'Italia, il padrone degli italiani".