Austria: si vota per ballottaggio, Hofer favorito

Austria: si vota per ballottaggio, Hofer favorito

Al primo turno, lo scorso 24 aprile, Hofer aveva ottenuto il 36,4 per cento e Van der Bellen il 20,4.

I 16 punti percentuali di vantaggio del Fpö rendono di fatto Hofer il candidato favorito a ricoprire la carica di nuovo presidente del paese, fatto che sta destando la preoccupazione dell'intera Europa, soprattutto in seguito alle sue dichiarazioni di stampo nazionalista e razzista. Il candidato dell'Fpo ha basato la sua campagna elettorale quasi esclusivamente sulla lotta all'immigrazione, e proprio ieri Vienna ha annunciato che da martedì prossimo intende schierare 80 poliziotti al confine italo-austriaco del Brennero. L'esito del voto resta incerto secondo i sondaggi. Quello che l'Austria dice, però, è che, per la prima volta nella storia di un Paese della Ue, un politico di un partito fondato da ex nazisti (e poi evoluto) potrebbe conquistare la presidenza della repubblica. Per il 72enne, di madre estone e padre russo, il capovolgimento dei pronostici avrebbe un sapore dolcissimo; e nella manica ha ancora da giocare la carta che si chiama Christian Kern, cancelliere socialdemocratico venuto dal mondo dell'impresa e capace di mostrare una visione politica sino ad allora smarrita da tutti i suoi predecessori. Il risultato finale sarà importante: una vittoria della destra galvanizzerebbe le altre formazioni simili in Europa; una sua sconfitta indicherebbe che può forse essere fermata.

Si profila un testa a testa all'ultimo voto in Austria al ballottaggio per le presidenziali.