UN BACIO - Ivan Cotroneo tra romanzo e cinema

UN BACIO - Ivan Cotroneo tra romanzo e cinema

Nella colonna sonora è presente il nuovo singolo di Mika, Hurts, il cui videoclip è a firma del regista stesso e ha per protagonisti gli attori del film. Molto più in parte la ragazza del trio, Valentina Romani, convincente nei panni dello spirito libero e anticonformista, e lo "scemo" del terzetto Leonardo Pazzagli. I giovani protagonisti, Lorenzo, Blu e Antonio hanno molte cose in comune: hanno sedici anni, frequentano la stessa classe nello stesso liceo in una piccola città del nord est, hanno ciascuno una famiglia che li ama.

Nel cast del film Rimau Grillo Ritzberger, Valentina Romani, Leonardo Pazzagli, Simonetta Solder, Giorgio Marchesi e Susy Laude. Come anticipato, dunque, si tratta di una pellicola interamente incentrata sull'adolescenza che, però, può rappresentare un ottimo spunto di riflessione per tutti.

Recensione e trama del film Un Bacio di Ivan Cotroneo, dal 31 marzo al cinema.

Il film finisce in modo drammatico, ma il regista ipotizza una conclusione positiva che sarebbe stato possibile, se solo i tre ragazzi non si fossero lasciati coinvolgere da paure e condizionamenti della società. E quello che ne nasce è un vero omaggio agli adolescenti di oggi che, nonostante i cellulari, il web, i gruppi social, spesso si ritrovano ad essere molto più soli di quanto non si creda.

Sono tre famiglie "normali", ognuna con i suoi problemi quotidiani da affrontare e lo fanno con le paure, le sicurezze, le speranze proprie di tutti i genitori che hanno il compito di svolgere il lavoro più difficile del mondo. La loro nuova amicizia li aiuta a resistere, fino a quando le meccaniche dell'attrazione e la paura del giudizio altrui non li colgono impreparati. Di ritrovarsi un'etichetta addosso.

Con il patrocinio del Garante per i Diritti dell'Infanzia e dell'Adolescenza nazionale e del Garante regionale dei diritti della persona Fvg, 'Un bacio' uscirà nei cinema il 31 marzo, invitando a riflettere sui modelli e sugli schemi sociali che impediscono, soprattutto ai ragazzi, di essere felici e di trovare una realizzazione personale. Tutti i ragazzini di oggi possono riconoscersi nei tre protagonisti alle prese con i primi innamoramenti, con le delusioni amorose ed è contro le piaghe del bullismo e dell'omofobia già ampiamente diffuse nell'ambiente scolastico.

Da grande amante di cinema, il regista ha fortemente richiesto la possibilità di rivedere il mitico "scudo" Titanus, azienda che negli ultimi anni si è concentrata nei prodotti per la televisione, un'operazione che mixa rilancio aziendale e un pizzico di nostalgia. Un giovane uomo cresciuto troppo in fretta, incapace di confrontarsi con l'altro e educato alla violenza.