Sony apre a PlayStation VR su PC

Sony apre a PlayStation VR su PC

"Stiamo cercando di creare un'opportunità per spingere gli utenti a provare giochi completamente sviluppati, il cui punto di forza sia la giocabilità" ha dichiarato Masaki Tsukakoshi, portavoce della divisione gaming di Sony a Bloomberg, che ha riportato l'anticipazione.

Secondo un'intervista del Nikkei al vice presidente di Sony Computer Entertainment Masayasu Ito, Sony starebbe considerando il fatto di far arrivare il suo caschetto al computer mettendo fuori gioco la sua limitazione principale, ovvero la necessità di avere una PS4 e una Ps Camera.

Dopo Kotaku ed Eurogamer, è The Wall Street Journal a riportare oggi che PlayStation 4.5 (o PlayStation 4K) è attualmente in lavorazione.

La possibilità di creare questa PlayStation 4.5 o PlayStation 4K nasce dalla disponibilità di nuovi microprocessori da 14nm e 16nm, capaci di dare risultati comparabili a quelli attuali ma a minor prezzo e con miglior resa, o di essere combinati insieme per creare una console equivalente alla PlayStation 4 (e con circa lo stesso prezzo) ma con una potenza doppia rispetto a quella attuale. "Posso dire però che ci sarà certamente una espansione su diversi campi".

Si può ipotizzare anche l'introduzione di una GPU basata su architettura Polaris di AMD, al posto di quanto adottato al momento attuale da Sony in Playstation 4. Il PlayStation VR potrebbe essere un'ottima alternativa a visori come Oculus Rift e HTC Vive, dato il prezzo delle soluzioni di realtà virtuale della concorrenza e ikl costo elevato dell'hardware necessario per far funzionare questa tecnologia.